Scienziato per un giorno: i tessuti e la cellula

Venerdì 1 dicembre ’17 i ragazzi della classe I B della scuola secondaria, hanno partecipato al progetto “Scienziato per un giorno “. Martina, dopo essersi presentata, ha spiegato ciò che i ragazzi avrebbero osservato. Ha poi fatto delle domande per verificare la preparazione della classe. Ha spiegato come funziona il microscopio e l’ha descritto in ogni sua parte. Ha parlato dei regni animali e di come stanno cambiando nel corso degli anni. La prima cosa che hanno osservato al microscopio è stata l’alga spirulina. Poi ha parlato dei protisti e ha mostrato un’immagine delle diatomee che si trovano sui sassi dei fiumiciattoli, quelle di mare invece diventano rotonde e fluttuano nell’acqua. L‘ immagine successiva era quella del lievito di birra, si tratta di un fungo ed è una muffa buona; per lievitare inizia a mangiare la farina e butta fuori l’aria, il pane lievita. Con la cottura questa muffa muore. Quindi li hanno osservati al microscopio, erano tantissimi. Si sono spostati al regno vegetale per poi osservare uno stoma che si trova sulla lamina inferiore della foglia. La classe è stata divisa in gruppi per poter preparare i vetrini. Poi ciascun gruppo ha osservato il proprio lavoro al microscopio. Finito il regno vegetale si è parlato del regno animale e, sempre in gruppi hanno osservato le cellule della bocca. Dei tessuti, invece, hanno osservato uno striscio di sangue, in cui si vedevano tantissimi globuli rossi, e il tessuto del cuore. Infine hanno osservato un frammento di cervello in cui si potevano notare i nuclei delle cellule nervose.  I ragazzi, al termine di questa bella esperienza, hanno rivolto alcune domande a Martina, che dopo aver risposto li ha salutati.

                                                                                                Erica Maffina